09/07/2012 | autore: Totem On

Vacanze no-cost: l'autostop con un clic

Car-pooling, ovvero l’autostop 2.0, per un viaggio economico e social


Vacanze in tempo di crisi

Olycom

Fino a qualche anno fa, il viaggio a basso costo per eccellenza era l'InterRail, il biglietto ferroviario che consentiva ai giovani, e oggi non più soltanto a loro, di muoversi senza limiti in Europa. Ai più squattrinati, rimaneva il pollice da esibire lungo la strada, per un autostop pieno di incognite su tempi e sicurezza del viaggio.
Oggi al pollice si sostituisce il click del mouse e l'autostop acquisisce efficacia e affidabilità. Sono diverse le piattaforme web che offrono gratis il servizio di car pooling, facilitando l'incontro tra domanda e offerta di passaggi in auto tra persone accomunate dal desiderio di raggiungere la medesima meta.
Nell'ultimo anno in Italia i passaggi organizzati in Rete con auto di gruppo sono triplicati, superando i 100 mila, anche grazie agli strumenti che incrementano la sicurezza di questa sorta di "autostop 2.0". Ogni utente matura una personale pagella, con i giudizi ricevuti nei precedenti viaggi, e si evitano così compagnie spiacevoli o rischiose.
Il car pooling è una forma di mobilità sostenibile, perché allevia la congestione del traffico e diminuisce l'impatto ambientale pro capite dei trasferimenti, e soprattutto economica, visto che se un utente mette a disposizione il mezzo, gli altri contribuiscono alle spese. Con ciò che costano benzina e pedaggi, non si tratta di spiccioli. Per fare un esempio con i dati forniti da ViaMichelin, un viaggio in auto da Milano a Sorrento ha un costo di 150 euro. Condividendo e ottimizzando l'uso dell'auto, senza sprecare posti, si può arrivare a spendere anche un quarto.
Con l'auto di gruppo si risparmia, si elude il rischio di ritardi o scioperi di treni e aerei e si socializza, dando l'opportunità a persone anche molto diverse di conoscersi e, eventualmente, ripetere l'esperienza al ritorno. Per un viaggio economico, confortevole, eco-sostenibile e social!

Di seguito, ecco una guida alla "vacanza no-cost"
Vacanze in tempo di crisi: dopo il low cost, ecco il no cost
La vacanza no-cost? Comincia online
Vacanze no-cost: l'autostop con un clic
Dormire gratis in tutto il mondo. Su un divano...
Vacanza no-cost: scambiamoci le case!
Vacanze no-cost: come difendersi dai pericoli

0Commento

Attività degli amici