Nexta (© Copyright (c) Nexta)
Aggiornato il: 12/06/2008 | autore: Nexta

Veneto

L'offerta turistica del veneto è vastissima.


Veneto

Introduzione

L'offerta turistica del veneto è vastissima. In ogni momento dell'anno potete decidere di tornare in Veneto senza mai fare la stessa cosa o ritornare in un luogo già visitato. Un esempio? Le estati sul lido di Iesolo o Bibione, gli autunni culturali delle città d'arte come Venezia o Verona, gli inverni sciistici delle Dolomiti e le primavere immersi nella splendida natura a spasso tra gli agriturismo del trevigiano. Questo però è solo un esempio dell'offerta che è possibile scegliere in questa meravigliosa regione del nord-est italiano. Inoltre alcuni luoghi come Venezia e Verona, almeno una volta nella vita dovrebbero essere visitati, se possibile, per la loro ineguagliabile offerta culturale. Qui ci sono alcuni tra i percorsi enogastronomici più L'atmosfera che queste città sapranno regalarvi vi resterà letteralmente nel cuore per sempre.

Come arrivare, come muoversi

In aereo: In Veneto ci sono tre aeroporti: Villafranca a Verona per voli interni e Europei, Venezia sempre con voli interni, servizi di scalo per Milano e Roma e tratte internazionali e Treviso con i carichi commerciali e voli interni ed europei delle compagnie low cost. In nave: Venezia è un porto turistico e commerciale estremamente operativo e troverete collegamenti in partenza verso tutti i principali porti del mediterraneo e dell'oriente. In treno: La rete ferroviaria è capillare e molto ben servita sulle linee che portano alle altre regioni italiane e all'estero (Austria). In auto: Le reti autostradali sono ben tenute ed efficienti. I nuovi svincoli presenti sulle autostrade hanno migliorato la viabilità e lo scorrimento dei tratti commerciali più trafficati.

Cultura

La cultura veneta odierna è ciò che è nato da un percorso millenario di arte e tradizione. Venezia, Verona, Padova, Vicenza, e Treviso, in maniera particolare conservano la memoria del ineguagliabile passato intellettuale e artistico della regione, che nei secoli è stato agevolato e ricercato dalle amministrazioni locali come quella dei dogi veneziani o dei governatori delle città dell'entroterra. Il Veneto ha attraversato tutti i periodi storici a partire dall'epoca degli insediamenti presenti sul territorio prima dell'arrivo dell'impero romano, acquisendo nuove meraviglie artistiche e di conoscenza, e donando grandi personalità e una rielaborata forma culturale al resto del mondo. Volendo solo citare i personaggi più importanti che hanno fatto la storia artistico-culturale della regione dal medioevo fino ai giorni nostri, troviamo personaggi quali Giotto, Donatello, Mantegna, Giorgione, Tiziano, Sebastiano del Piombo, Tintoretto, Veronese, Bassano, Andrea Palladio, fino ad arrivare a Brustolon, Canova, Tiepolo, e agli artisti dell'accademia delle belle arti di Venezia. E questo per non parlare dei musicisti, i letterati, i poeti, i fautori della tradizione teatrale. Tutti i loro lavori sono conservati nelle città d'arte della regione e molti ancora si possono trovare anche nei borghi più piccoli. Di contro culturalmente la popolazione mantiene un'eccezionale identità tradizionale che si manifesta nelle ricorrenze tipiche presenti ovunque sul territorio e nel folklore.

Clima

Il Veneto ha un clima piuttosto vario, grazie all'azione mitigante del mare Adriatico nella parte sud e quella di schermo delle Alpi a nord. Generalmente il clima è temperato e piacevole in ogni stagione. Nella regione alpina gli inverni possono essere anche molto freddi, con temperature quasi costantemente sotto lo zero ed abbondanti nevicate. In estate invece il clima è fresco e piacevole. Nella parte pianeggiante invece il clima è tipicamente continentale, presentando mesi estivi caldi e inverni mediamente freddi.

Gastronomia

Anche l'offerta gastronomica del veneto, come succede in tutte le regioni italiane, è vastissima e caratterizzata da piatti tipici per ogni singola provincia. Partendo con gli antipasti, dovrete provare la panada, ossia delle bruschette cucinate prima al formo e poi a fuoco lento, arricchite di una crema a base di cannella e brodo. Vicino potreste trovarci anche il tipico paté di fegato con cipolle e prezzemolo. Già tra gli antiparti potrete trovare delle verdure grigliate, molto presenti soprattutto sulle tavole del trevigiano. È proprio di questa zona, ad esempio che arriva il famosissimo radicchio di Treviso, che è nella preparazione di moltissime ricette locali. Sulla costa per iniziare il pasto vi verranno presentati sicuramente frutti di mare o qualche preparazione con il pescato fresco, tra cui le aringhe affumicate insaporite con salsa alla senape o una frittura mista. Imperdibili anche le capesante e le capelonghe alla veneta, cucinate in un sughetto di vino bianco. Per quanto riguarda i primi segnaliamo subito un piatto contadino gustosissimo e davvero tipico della zona del triveneto: "risi e bisi". È un risotto cucinato a cui si aggiungono i piselli e volendo la salsiccia. Davvero ottimo. Parlando di risotti, provate anche il buon risotto di zucca con la luganega, o il risotto alla pescatora o con le sepe sulla costa veneta. I bigoli sono il formato tipico della pasta locale, li troverete cucinati con ottimi sughi di carne e selvaggina, oltre che nella preparazione di alcune minestre. Andando nella zona bellunese, non mancate di assaggiare gli straordinari casunziei, ravioli imbottiti di ricotta e verdure e serviti solitamente con il burro fuso (ma anche con la zucca sono assai gustosi). Classica ricetta lagunare è il fegato alla veneziana, piatto molto gustoso con aggiunta di cipolle. A completare la proposta regionale dei secondi piatti, ritroviamo l'anatra e l'immancabile polenta per le regioni del Nord Italia (il capriolo e polenta, sulle alpi venete è davvero una prelibatezza). Sui monti sono apprezzatissimi anche piatti con il formaggio fuso locale e polenta, piatti elaborati con lo speck (gustosissimo lo uova speck e patate) e le tipiche minestre d'orzo.

Eventi, feste

Vi è una costellazione di eventi talmente ampia in regione, che sarebbe davvero difficile menzionarli tutti. Noi citiamo quelle ricorrenze più importanti che interessano culturalmente l'intero territorio regionale. Anzitutto troviamo la Festa del Redentore che si svolge la terza domenica di luglio nella città lagunare con spettacoli pirotecnici e processioni fino alla Chiesa del Redentore, ma anche in tutto l'entroterra, quando la gente si ritrova alla sera per mangiare all'aperto e guardare gli spettacoli pirotecnici organizzati nei vari paesi. La festa del Pan e Vin accomuna invece le campagne della regione. Si tiene durante i giorni vicini all'epifania e prevede dei falò in piazza o nei cortili delle case di campagna, attorno ai quali ci si trova per mangiare la pinza (che è un pane dolce e morbido tipico della zona) e vin brulé (vino bollito e speziato). La sua origine è antichissima e pare risalga a riti protostorici. Attualmente è ancora molto diffusa e sentita. Difficile non menzionare, visto la fama che ricopre in tutto il mondo, la celebre regata storica di Venezia, che si tiene ogni prima settimana di settembre. Stessa eccezionale notorietà gode la Partita a scacchi di Marostica, che si svolge nella piazza sotto il castello di Marostica e rievoca una partita storica avvenuta verso l'anno 1454 tra due nobili giovani. L'ultimo venerdì di carnevale a Verona si festeggia una delle maschere tipiche della città, il simpatico "Papà del Gnoco", che armato di forchetta con uno gnocco di patate infilzato, sfila per le strade della città dispensando gnocchi per gli adulti e caramelle per i bambini. Gli eventi non folcloristici che però rivestono un'importanza altrettanto grande in veneto sono la Mostra Internazionale di Arte Cinematografica, che ogni anno vede riunirsi a Venezia i più grandi nomi del cinema internazionale, la mostra Biennale d'arte moderna sempre allestita nella laguna e Festival Lirico Areniano che si tiene ogni estate all'Arena di Verona, dove vengono allestite le opere liriche più famose.

Attrattive

Città d'arte venete sono a buon titolo tra i luoghi più visitati del mondo. Offrono storia, arte, cultura, intrattenimento, eventi e tradizione. Prima tra i capoluoghi è sicuramente Venezia, con la sua carismatica laguna, che è sede di un patrimonio artistico davvero enorme. In una vacanza che tocchi questa città non possono mancare una visita a Piazza San Marco, alla Basilica di San Marco e al Palazzo Ducale, alle tre chiese progettate da Andrea Palladio (San Giorgio, Zitelle, Redentore), le Gallerie dell'Accademia, alle chiese di Santa Maria Gloriosa dei Frari e di Santi Giovanni e Paolo e al frequentatissimo Ponte di Rialto. Inoltre la città è sede di moltissimi spazi espositivi estremamente attivi, tra cui possiamo citare uno tra tutti nella sede della Mostra Biennale. Verona è al pari un centro turistico molto frequentato, che regala la sua tradizione antichissima a chi viene a conoscerla. Fondata in epoche remore, fungeva in epoca romana da crocevia per le strade commerciali dell'impero. Infatti collegava la pianura padana con il nord Europa, grazie alla via che transitava per il Brennero, guadagnando così qualcosa della tradizione nordica. Tra i suoi monumenti più importanti c'è senz'altro la conosciutissima Arena, il Castel Vecchio, la Basilica di San Zeno, il Duomo, la chiesa di Santa Anastasia, il ponte di Castel Vecchio e il ponte Pietra. Inoltre, soprattutto per i turisti stranieri, un'attrattiva della zona sono anche i luoghi di Shakespeariana memoria, dal momento che troverete sparsi per la città i palazzi dove plausibilmente avrebbero avuto luogo le vicende di Romeo e Giulietta. Famosissimo è il balcone di Giulietta, posto in un cortile al centro della città e sempre pieno di turisti curiosi. Vicenza è rinomata soprattutto per la fisionomia artistico architettonica che le ha attribuito Andrea Palladio. Non mancate una visita lungo Corso Palladio (dove molti dei palazzi sono opera dell'architetto stesso), alla Basilica Palladiana, al Palazzo Chiericati, il Santuario della Madonna di Monte Berico che domina la città. Importanti le mostre dedicate al Palladio all'interno della città e nelle immediate campagne circostanti, presso le ville da egli stesso progettate. Treviso è una città molto particolare soprattutto per la caratteristica gestione di corsi d'acqua e fiumiciattoli che sono stati incanalati attraverso tutto il centro cittadino antico. Molti la paragonano a Venezia, ma anche se forse non è confrontabile con le strette calli della Laguna, ugualmente vi catturerà con il suo fascino misterioso. Da vedere in città la chiesa gotica di San Nicolò, il Palazzo dei Trecento, la Loggia dei Cavalieri, il Duomo, la cinta muraria e la chiesa di San Francesco. Padova è un'altra città che conserva una gran quantità di opere d'arte famosissime. Basti pensare a quante opere di Giotto sono presenti all'interno di chiese e luoghi sacri, per comprendere l'importanza culturale di questa città. Da non mancare in città la basilica di Sant'Antonio da Padova, con il suo magnifico Altare Maggiore, Prato della Valle, la Cappella degli Scrovegni, il Duomo di Padova con il suo magnifico Battistero affrescato, la chiesa di Santa Sofia, i musei civici e la chiesa degli Eremitani. Un'altra attrattiva che potrebbe interessare durante l'esplorazione del territorio veneto è quella delle molteplici "città murate" che risalgono all'epoca medioevale o più tarda. Per esigenze difensive il centro di queste città è racchiuso in alte fortificazioni che le difendono e che mantengono ancora oggi (spesso grazie a un attento lavoro di ristrutturazione) il loro imponente fascino. Tra queste citiamo Este, Monselice, Montagnana, Vittorio Veneto, Treviso, Noale, Peschiera, Vicenza e Bassano.

Costo vita

Il Veneto non è propriamente tra le regioni più economiche d'Italia, anzi. Ci sono alcune città turistiche (una su tutte Venezia) dove stare anche un solo giorno è costosissimo. Ad ogni modo le scappatoie, come sempre, esistono e si possono sfruttare, ad esempio andando a scegliere dove alloggiare e dove mangiare non in base alla vicinanza con i luoghi della vostra visita, bensì scegliendo chi possa favorirvi con qualche buona offerta. Ovviamente anche il periodo in cui deciderete di andare conta moltissimo.

Sanità

La regione dispone di molti centri ospedalieri all'avanguardia e il reperimento dei medicinali è agevole in ogni città.

Sicurezza

Si segnalano solo casi di microcriminalità nelle città più turistiche, del resto tutto il territorio è da considerarsi sicuro in qualsiasi momento della giornata.

Ambiente

Il Veneto si divide morfologicamente in tre zone primarie: la prima è quella costiera, che si estende fino alle pianure dell'entroterra veneto, la seconda è quella prealpina e collinare che occupa solo una parte del territorio, infine la terza è quella alpina che si presenta con grandi declivi improvvisi. I due maggiori fiumi del Veneto, sono il Po e l'Adige che sono anche rispettivamente il primo e il secondo d'Italia per lunghezza. Il Po segna per un lungo tratto il confine tra il Veneto e l'Emilia Romagna. Il Piave è un fiume piuttosto conosciuto per via della difesa degli alpini durante la seconda guerra mondiale. Altri fiumi che interessando questo fortunato territorio sono il Brenta e il Livenza. Il lago di Garda, nella sua costa orientale è di appartenenza alla regione Veneto e altri laghi importanti e ben conosciuti presenti sul territorio sono quello di Alleghe e quello di Misurina.

Shopping

Ogni città ha per antonomasia un proprio prodotto tipico, sia industriale che turistico, da proporre. Ad esempio, se avete scelto come meta Venezia, non potrete rimanere indifferenti alle meravigliose maschere vendute in moltissime botteghe artigiane della città: conservano infatti un fascino antico e un significato che affonda le sue radici in una tradizione antica. Inoltre la maggior parte presenta una lavorazione attentissima e di grande maestria. Però a Venezia è ancora più difficile lasciare la città senza aver comprato almeno un oggetto in vetro lavorato, specialmente se proveniente dalle vetrerie di Murano. La scelta delle forme e dei colori di queste piccole (ma anche molto grandi) opere d'arte è talmente ampia che è impensabile non trovare qualcosa che attragga veramente la vostra attenzione! Come per l'artigianato della Laguna, anche per le altre città del territorio il dicorso rimane lo stesso. Si possono prendere ad esempio il ferro battuto del Cadore, le porcellane di Bassano del Grappa, la lavorazione del legno lungo tutta la fascia alpina, i merletti di Burano, o l'argenteria e l'oreficeria a Vicenza. Un mondo fantasioso, che ha risentito anche degli scambi culturali con l'Oriente che la Serenissima ha avuto nei suoi momenti di maggior splendore.

Divertimenti

Nel periodo invernale la montagna veneta offre tutta la gamma di divertimenti e attività legate agli sport invernali. Ci sono stazioni sciistiche attrezzatissime e totalmente all'avanguardia, sia per la discesa che per il fondo. Una delle più consigliate, per la grande quantità di collegamenti tra le valli, è il comprensorio del Civetta, che offre anche moltissime soluzioni d'alloggio nelle città alla base degli impianti di risalita. Splendide piste anche nel comprensorio delle Tre Valli (San Pellegrino e Falcade sono sul territorio veneto), Sulle piste di Arabba e nel comprensorio famosissimo di Cortina d'Ampezzo. D'estate il divertimento si sposta sulla costa veneta, tra le feste di Iesolo e il mare di Bibione. Anche in questo caso troverete tutto l'attrezzatura e la predisposizione da parte delle organizzazioni locali per permettervi di praticare le vostre attività preferite, questa volta però legate all'affascinante mare Adriatico. Le terme in regione sono presenti con dei centri davvero unici nel loro genere e molto attrezzati. Parliamo ad esempio di Abano Terme e Montegrotto Terme, entrambi in provincia di Padova. Il Lago di Garda invece riserva ai turisti delle escursioni e dei percorsi a piedi molto interessanti, oltre a promuovere tutte le attività lacustri tra cui predominano la vela ed il windsurf. In prossimità del lago inoltre troviamo alcuni tra i più grandi parchi di divertimento d'Italia, eccezionali per passare qualche giornata felice sia per bambini che per adulti.

Scheda
NomeVeneto
Latitudine45° 44' 8" N
Longitudine11° 51' 42" E
Popolazione4.900.000
Superficie18.391 km²
LingueItaliano, Tedesco
ReligioniCattolica
Quando andareSe state progettando una visita alle città d'arte, allora le stagioni più consigliate sono generalmente la primavera e l'autunno, ma anche l'inverno non presenta particolari limitazioni. Ovviamente l'estate è il periodo più indicato per una villeggiature al mare o nel fresco della montagna, l'inverno gli amanti degli sport sulla neve troveranno le magnifiche località sciistiche ad attenderli. Ci sono poi luoghi che possono essere apprezzati in ogni momento dell'anno, come le magnifiche città murate o il lungolago di Garda, frequentatissimo anche durante le stagioni con meno affluenza turistica.
Siti UnescoOrto botanico Venezia e la sua laguna Città di Verona Città di Vicenza Ville Palladiane
Mesi migliorigennaio,febbraio,aprile,maggio,settembre
1Commento
23 mar 2011, 08.37
avatar
L'offerta turistica in Veneto è davvero molto, molto vasta. In questa magni**** regione è possibile visitare ed organizzare svariate titpologie di viaggi e vacanza. La regione Veneto permette varie tipologie di vacanze, dalla montagna al Mare. La provincia di Bellune offre l'opportunità di godersi la montagnia in ogni sua sfaccettatura. Inoltre Belluno, Arabba, Corvara e molte altre località turistiche invernali sono dotate di moderne ed attrezzate strutture ricettive, dove trascorrere splendide vacanze in famiglia.
Per gli amanti del mare, il Veneto è una vera miniera di località turistiche balneari dove soffermarsi durante le ferie d'estate. Da citare sono: Caorle, Jesolo, Bibione, Lido di Venezia.
Per chi invece vuole trascorrere vacanze all'insegna della cultura e dell'arte, può scegliere tra bellissime città d'arte del Veneto, come: Padova, Venezia, Traviso e Verona. Tutte queste splendide città sono un vero tesoro della cultura e della storia Italiana. Si possono visitare musei, gallerie d'arte, monumenti e palazzi. Per citarne qualcuno: Le Ville Venete del Brenta, L'Arena di Verona, Palazzo Ducale  e la Basilica di San Marco.

Di certo la città per eccellenza da visitare durante una propria vacanza in Veneto è Venezia. Non può mancare durante la propria esistenza un viaggio romantico nella magni**** città Lagunare, la quale offre svariate soluzioni ricettive. Infatti gli hotel a Venezia o i campeggi a Venezia offrono la possibilità di soggiornare in laguna a prezzi economici con servizi di qualità o a prezzi elevati in hotel di lusso.

Cosa dire !!!! Il Veneto.... La regione del Turismo.

Segnala
Per favore aiutaci a mantenere una comunità sana e vivace segnalando ogni comportamento illegale o inappropriato. Se pensi che un messaggio violi leCodice di comportamentoper favore utilizza questo modulo per inviare notifiche ai moderatori. Loro faranno le verifiche sulla tua segnalazione e prenderanno le decisioni appropriate. Se necessario, riporteranno tutte le attività illegali alle autorità competenti.
Categorie
limite di 100 caratteri
Eliminare il messaggio?

Attività degli amici