Nexta (© Copyright (c) Nexta)
Aggiornato il: 12/06/2008 | autore: Nexta

Argentina

Incredibile varietà di culture, tradizioni e paesaggi; terra dei laghi, di suggestivi canyon, della Patagonia, paese dalla storia di contrasti e di grandi sollevazioni popolari... l'Argentina non mancherà di stupirvi ed emozionarvi.


Argentina

Introduzione

Incredibile varietà di culture, tradizioni e paesaggi; terra dei laghi, di suggestivi canyon, della Patagonia, paese dalla storia di contrasti e di grandi sollevazioni popolari... l'Argentina non mancherà di stupirvi ed emozionarvi.

Come arrivare, come muoversi

Per raggiungere l'Argentina dall'Italia ci sono ottimi collegamenti da Roma e Milano. I voli interni sono gestiti dalle compagnie aeree aerolínea Argentinas, Austral e Líneas Aéreas de Estado. Mentre la rete ferroviaria del Paese non è in buone condizioni, gli autobus offrono ottimo servizio e confort anche se a prezzi un po' elevati. Si può optare per un viaggio in un colectivo tradizionale, oppure scegliere un coche semi-cama o coche cama. Non molto consigliabile il noleggio dell'auto per via delle lunghe distanze, delle strade dissestate e poco illuminate e della guida distratta della popolazione locale.

Cultura

Il nome "Argentina" deriva dal latino argentum e si deve ai primi conquistatori spagnoli che arrivati in queste terre guidati da Juan Díaz de Solís, diffusero la leggenda della Sierra del Plata, una montagna ricca di argento. La fonte dell'argento era l'area sulla quale nel 1546 sarebbe stata fondata la città di Potosí. Il nome Argentina appare invece nel 1612 nel libro di Ruy Díaz de Guzmán "Historia del descubrimiento, población, y conquista del Río de la Plata", in cui il territorio veniva chiamato Tierra Argentina, Terra d'Argento. La Costituzione Nazionale adottò il nome di Repubblica Argentina nel 1853.

Clima

Il clima dell'Argentina è piuttosto vario: prevalentemente temperato, con estremi che vanno dal subtropicale a nord al subpolare nell'estremo sud. Inverni miti e secchi ed estati calde e umide a nord; inverni freschi ed estati calde e con forti grandinate al centro; ed inverni freddi ed estati fresche a sud con forti nevicate nelle zone montagnose. Le precipitazioni diminuiscono mano a mano che ci si sposta da oriente ad occidente. I principali venti dell'Argentina comprendono il freddo Pampero, sulle pianure della Patagonia e della Pampa; il Viento Norte, un vento caldo che può soffiare da nord; e il Zonda, un vento caldo e secco che influenza l'Argentina centro-occidentale. Quest'ultimo soffia generalmente tra giugno e novembre e causa tempeste di neve ad alte quote. L'estremo sud del paese si caratterizza per lungi periodi di luce solare da novembre a febbraio e notti lunghe da maggio ad agosto. Si ricorda che qui le stagioni sono l'inverso rispetto al nostro emisfero: Primavera (Ottobre/Dicembre); Estate (Gennaio/Marzo); Autunno (Aprile/Giugno); Inverno (Luglio/Settembre).

Gastronomia

La gastronomia del paese ha subito l'influenza delle popolazioni giunte negli anni ed è la più europea di tutto il Sud America. Le varie specialità risentono, infatti, dell'influenza italiana, ucraina, tedesca, indiana ed asiatica. La vastità del territorio e le differenze climatiche fanno si che le specialità siano principalmente a base di carne nelle zone centrali e di pesce lungo la costa. Gustosissime bistecche argentine, manzo o maiale cotto alla griglia (asado), empanada o parillada sono alcune delle specialità tra le quali scegliere. E poi ottima frutta secca, erbe aromatiche, noci squisite e sidro. Oltre a produrre vini di ottima fattura nella zona di Mendoza e San Juan, tra le bevande è molto diffusa anche la birra nazionale Quilmes.

Eventi, feste

Le feste religiose seguono il tradizionale calendario cristiano. Molto suggestive sono la Candelaria (2 febbraio) e la Fiesta del Milagro. Tra le festività pubbliche si ricordano il Giorno dei Malvinas (4 aprile); la Festa Nazionale (25 maggio); il Giorno Nazionale della Bandiera (20 giugno); la Festa dell'Indipendenza (9 luglio); il Giorno di St Martin (15 agosto); e l'Anniversario della morte del Generale José San Martin (17 agosto). Altri eventi da segnalare sono: la Festa della Vendemmia a Mendoza; il Carnevale (Festa della Chaya) a La Rioja; la Festa Nazionale del Sole a San Juan e quella della Valle del Sole a San Luis; il Carnevale di Entre Ríos e Corrientes, a Resistencia; la Biennale Internazionale di Scultura (metà luglio) e la Festa Nazionale del Dorado (agosto) a Paso de la Patria.

Attrattive

Lo stato è noto per il gran numero di parchi nazionali: Parco Nazionale Iguazú, il Parco Nazionale Talampaya a La Rioja, il Parco Provinciale Ischigualasto a San Juan, il Parco Nazionale Sierra de las Quijadas a San Luis, il Parco Nazionale Los Glaciares, per godere di uno scenario unico ed indimenticabile; ed il Parco Nazionale Terra del Fuoco. Presso Mendoza si trova oltre al Puente del Inca, superbo ponte naturale, anche la località di Uspallata. Splendidi panorami possono anche essere ammirati alla Cuesta de Miranda a La Rioja. Numerosi i siti preistorici: Valle del Indio, Caucete, San Juan; a Talampaya, La Rioja; nella Quebrada de Cautana, San Luis e a Uspallata, Mendoza. Per ammirare la natura, nella regione del Gran Chaco ci si addentra in una vegetazione sempre più simile ad una giungla che ospita oltre a fastidiosissimi insetti tapiri, giaguari, ocelot, capibara, formichieri, pecari, tantissimi rettili ed uccelli. Particolarmente rinomate sono le Cascate dell'Iguazú, dentro il Parco Nazionale Iguazú, dichiarate patrimonio mondiale dall'Unesco, con la loro imponente portata d'acqua che cade da 70 metri di altezza in 275 salti e lungo 2,7 km.; la Garganta del Diablo (Gola del Diavolo), il Salto Dos Hermanas (Due Sorelle) e l'isola San Martín; la selva del Chaco e Formosa, un eterno ed esuberante giardino dove abitano le laboriose tribù indigene. A Santa Fe si possono visitare la chiesa ed il Convento di San Francesco e la Chiesa della Compagnia di Gesù, entrambe del secolo XVII. A Rosario troviamo il Monumento alla Bandiera che porta la firma degli architetti Alejandro Bustillo e Angel Guido e degli scultori José Fioravanti y Alfredo Bigatti. A San Josè il Palazzo San José e il Museo dell'Immigrante. La bellissima capitale Buenos Aires rappresenta la porta grande verso la culla dei gauchos e custodisce nel suo centro storico gli imponenti edifici di Casa Rosada e del Congresso e l'Obelisco, il simbolo della capitale, la Catedral Metropolitana; il Teatro Colón; il Museo Nacional de Bellas Artes, il Museo del Cine e il Museo Histórico Nacional; il pittoresco quartiere italiano di La Boca, con le sue case di legno dai colori vivaci e il Cementerio della Recoleta dove si trovano le tombe dei più illustri cittadini. Mar del Plata è, invece, la più frequentata località balneare famosa per le sue splendide spiagge, i coloratissimi giardini ed uno dei più grandi casinò al mondo. Qui si possono ammirare la Cattedrale San Pedro, il Teatro C. Colombo ed il Museo Municipale.

Costo vita

Il costo della vita in Argentina è il più alto dell'America del Sud, comunque dopo la crisi del 2001 è di circa un terzo rispetto allo standard italiano diventando per noi estremamente vantaggioso.

Sanità

Soddisfacente è la situazione sanitaria nel paese. Nessuna vaccinazione obbligatoria. Si consiglia di adottare le normali misure igieniche e le necessarie precauzioni sanitarie. A causa dell'elevato costo delle prestazioni mediche, prima della partenza, stipulare un'assicurazione che preveda oltre alla copertura delle spese mediche anche quelle per un eventuale rimpatrio.

Sicurezza

A causa di un aumento di microcriminalità in alcune aree degradate delle metropoli, si consiglia di non circolare la notte in zone isolate e non ostentare oggetti di valore.

Ambiente

Stato dell'America meridionale, l'Argentina confina a nord-est con il Paraguay e il Brasile, a nord con la Bolivia e il Paraguay, ad ovest e a sud con il Cile, e ad est con l'Uruguay e l'Oceano Atlantico. Seconda nazione per estensione del Sud America dopo il Brasile, il suo territorio non è tuttavia molto popolato e vede una maggiore concentrazione nella capitale e in altre città quali Rosario, Santa Fè e Cordoba. Si possono individuare quattro zone principali: nel centro del paese, le fertili pianure della Pampa; nella metà meridionale fino alla Terra del Fuoco, il plateau della Patagonia; a nord le piane subtropicali del Gran Chaco e lungo il confine occidentale con il Cile, la catene delle Ande. A largo della costa argentina si trovano l'isola della Terra del Fuoco, che appartiene per metà anche al Cile, e le isole Malvinas, o Falkland, contesa con gli Inglesi. Il fiume più grande è il Paraná. Altri corsi d'acqua principali sono: Pilcomayo, Paraguay, Bermejo, Colorado, Río Negro, Salado e Uruguay. I laghi più grandi sono: Argentino, Viedma, Nahuel Huapi, Fagnano, Colhué Huapi e Musters. In mezzo alla selva subtropicale, si trovano le Cascate dell'lguazú, uno degli spettacoli più affascinanti della natura. Il paese condivide con il Cile il Lago Buenos Aires e il lago O'Higgins/San Martín e possiede il più grande lago di acqua salata: il Mar Chiquita. Esistono inoltre numerosi laghi artificiali. Uno dei primi paesi in Sudamerica ad istituire parchi nazionali per proteggere un ambiente così vasto e vario con specie uniche al mondo, vanta oggi ben ventidue parchi. La sua fauna si caratterizza per il caimano, il fenicottero, il guanaco, il puma, il nandù, il condor delle Ande, e tanti mammiferi marini e uccelli di mare. La sua flora invece è ricca di cactus fioriti, foreste vergini pluviali, distese di foreste di araucaria del Cile e di faggio australe sono protetti. La capitale è Buenos Aires.

Shopping

Per gli amanti dello shopping la scelta è molto ampia con diversi prodotti in pelle di alta qualità, capi di lana, tessuti fatti con telai in Iglesias, argenteria, pietre semipreziose (quarzo, geode, ametista) e ottimi vini. Caratteristico il tipico mercatino domenicale che si tiene a San Telmo, il quartiere degli antiquari di Buenos Aires. Una grande quantità di oggetti sono elaborati nelle botteghe artigianali con l'onice verde proveniente da La Toma. Rinomati i prodotti artigianali in legno di Baldecitos a San Juan e la ceramica a La Rioja.

Divertimenti

La vastità del territorio e la varietà dei suoi paesaggi offre la possibilità di svolgere tante attività all'aria aperta. La mecca degli sport invernali e degli alpinisti del mondo è senza dubbio l'irresistibile Aconcagua, la cima più elevata di tutto il continente americano. Tra gli sport acquatici: kayak, canottaggio, rafting, motonautica, sci acquatico, vela, windsurf e nuoto subacqueo. La zona dell'Iberá, riserva naturale di oltre un milione di ettari che alterna le zone palustri, è il posto ideale per l'avvistamento di uccelli e anfibi, la pesca sportiva e l'ecoturismo. Inoltre, non mancano le occasioni per trascorrere piacevoli serate in un piccolo locale, assistendo ad uno spettacolo di tango, o per passeggiare nell'Avenida de Majo, tra i caffè storici ammirando palazzi barocchi e neoclassici.

Scheda
NomeArgentina
CapitaleBuenos Aires
Latitudine34° 35' 14" S
Longitudine58° 40' 20" W
Popolazione39.746.000
Superficie2.766.889 km²
Fuso orario GMT -3
LingueSpagnolo
ReligioniCattolica
OrdinamentoRepubblica federale.
Quando andareData la vastità del territorio e le differenze climatiche l'Argentina è splendida tutto l'anno.
MonetaPeso (ARS) (ARS)
Elettricita220V, 50hZ
Prefisso dall'Italia0054
Prefisso per l'Italia0039
Ambasciata italianaAmbasciata d'Italia a Buenos AiresCalle Billinghurst, 25771425 Buenos AiresTel.: 005411 40112100 Fax: 005411 40112159fuori dell'orario d'ufficio: cellulare 0054 9 11 51134530
Ambasciata in ItaliaSezione Consolare dell'Ambasciata Argentina in Italia: Via Veneto, 7 RomaTel.: 06-42870023/42016021, Fax: 06-483586consolato.argentino@tiscalinet.it Via Agnello,2 - 4 piano Milano (20121) centralino: 02 777 294 1 - 02 777 294 20cmila@mrecic.gov.arwww.consuladoargentinomilano.com
Consolato italianoCONSOLATO GENERALE D'ITALIA BUENOS AIRES Reconquista, 572 1003 Buenos Aires Tel.: 005411 41144800 Fax: 005411 41144799 fuori dell'orario d'ufficio: cellulare: 0054 9 11 45305629 www.consbuenosaires.esteri.it segreteriacg.buenosaires@esteri.it
Siti UnescoLos GlaciaresMissioni gesuite dei Guaranì: San Ignacio Mini, Santa Ana, Nuestra Señora de Loreto e Santa Maria MayorParco nazionale dell'IguazúCueva de las Manos, Rio PinturasPenisola ValdesIschigualasto / Talampaya Natural ParksBlocco Gesuita e Estancias di CordobaQuebrada de Humahuaca
Documenti richiestiPer visitare il paese è necessario essere in possesso del passaporto con validità residua di almeno sei mesi e del biglietto di andata e ritorno. Per i cittadini italiani non è necessario in caso di soggiorno non superiore ai 90 giorni.
Mesi migliorigennaio,febbraio,marzo,aprile,maggio,giugno,luglio,agosto,settembre,ottobre,novembre,dicembre
1Commento
Segnala
Per favore aiutaci a mantenere una comunità sana e vivace segnalando ogni comportamento illegale o inappropriato. Se pensi che un messaggio violi leCodice di comportamentoper favore utilizza questo modulo per inviare notifiche ai moderatori. Loro faranno le verifiche sulla tua segnalazione e prenderanno le decisioni appropriate. Se necessario, riporteranno tutte le attività illegali alle autorità competenti.
Categorie
limite di 100 caratteri
Eliminare il messaggio?

Attività degli amici